Il tuo browser non supporta JavaScript!
Dal 1974 al servizio delle biblioteche, degli operatori del libro e dell'informazione
Ricerca avanzata
0

La biblioteca che piace ai ragazzi

Un’aggiornata panoramica sulle esperienze intraprese da numerose biblioteche italiane per avvicinare gli adolescenti al mondo delle biblioteche: laboratori, concorsi, riorganizzazioni degli spazi, collaborazioni con le scuole fino a iniziative più specifiche, talvolta curiose e molto creative. Dalla viva voce degli addetti ai lavori, un repertorio di best practices pensate per la fascia d'età forse più difficile da conquistare per le biblioteche.
formato: Libro
12,00 10,20
sconto
15%

Valutare la ricerca nelle scienze umane e sociali

Il volume affronta le problematiche relative alla valutazione delle monografie scientifiche prodotte nell’ambito delle Scienze umane e sociali, e in particolare si concentra sulla Library catalog analysis, che prevede la verifica della presenza delle monografie nelle biblioteche come indicatore della loro qualità. Per stabilire la validità di questa metodologia, sono state analizzate le caratteristiche, i limiti e l’attendibilità dei tradizionali cataloghi online come fonti di dati e di informazioni sugli autori e sulle opere. Parte sostanziale della ricerca è l’analisi sperimentale condotta sui cataloghi online di un ampio numero di biblioteche italiane e straniere; oltre a questi, vengono analizzati gli strumenti di discovery, che offrono la possibilità di effettuare ricerche bibliografiche simultanee tra tutte le collezioni di pubblicazioni, in qualsiasi formato, di una biblioteca e potrebbero essere impiegati per verificare la diffusione delle monografie. Vengono presi in considerazione anche i cambiamenti legati all’applicazione della tecnologia dei linked open data ai cataloghi delle biblioteche, prospettando i vantaggi per l’identificazione degli autori e per la corretta attribuzione delle monografie, anche ai fini della valutazione scientifica.
formato: Libro
27,00 22,95
sconto
15%

Come gestire i volontari in biblioteca

I volontari in biblioteca costituiscono un “male necessario”, prevalentemente causato dalla mancanza di adeguate risorse economiche, oppure sono una risorsa preziosa? Perché le biblioteche cercano volontari? Perché le persone possono aspirare ad essere volontari di biblioteca? Chi è e cosa può fare il volontario in biblioteca? Quali tipologie di volontari si possono avere? È sempre necessario costituire un’associazione per avvalersi di volontari? Quali vantaggi può dare?L’obiettivo di questo lavoro è provare a rispondere a queste domande – con una serie di consigli pratici –, nella consapevolezza che una corretta presenza di volontari rappresenti un’opportunità per le biblioteche e i bibliotecari.
formato: Libro
8,00 6,80
sconto
15%

Matematica e immaginazione nel Rinascimento

“Un uomo, nato e formatosi nelle cosiddette scienze esatte, non comprenderà facilmente, dall’altezza della sua ragione intellettiva, che ci possa anche essere una fantasia sensibile esatta, senza la quale non sarebbe pensabile l’arte”. Così scriveva Goethe alla fine del Settecento, ma già nel Rinascimento qualcosa di prossimo alla “fantasia sensibile esatta” era penetrato nella concezione filosofica occidentale al punto da rimettere in discussione i confini teorici tra scienza e arte.Determinante, tra XV e XVI secolo, la ricezione della tradizione neoplatonica per la quale la facoltà immaginativa, complementare e inseparabile dalla ragione, garantisce la possibilità alle forme concepite dall’anima di raggiungere i domini della sensibilità. Mentre la matematica si arricchisce della potenza produttiva della fantasia, le arti figurative con Brunelleschi, Leonardo, Piero della Francesca, Dürer, assumono la razionalità della geometria come condizione della loro stessa funzione rappresentativa. Un viaggio alla scoperta dei rapporti tra ragione e fantasia, scienza e arte, mistica e logica, che raggiunge, alle soglie del Secolo dei Lumi, la geometria di Desargues e la filosofia di Leibniz.
formato: Libro
18,50 15,73
sconto
15%

La scienza che fu

Nella pratica scientifica quotidiana vengono utilizzati strumenti, apparati e macchinari che, con il passare del tempo, sono rimpiazzati da altri più precisi. Il destino dei vecchi strumenti è, nel migliore dei casi, quello di diventare pezzi da museo, altrimenti finiscono nei ripostigli dei centri di ricerca. Qualcosa di analogo avviene anche nella formulazione delle teorie scientifiche: si elaborano concetti e nozioni che permettono di costruire ipotesi e teorie, ma una volta che una certa teoria si dimostra inadeguata, vengono abbandonati per finire negli “scantinati della scienza”. Il volume indaga alcuni tra i più importanti di questi concetti – chi sa o si ricorda cosa sono il punto equante, l’etere luminifero, l’impeto, l’atomo-vortice, il flogisto? – per offrire una rassegna storica della scienza da una prospettiva diversa da quella usuale, ovvero centrata sugli strumenti concettuali con i quali le teorie scientifiche del passato sono state costruite, più che sulle teorie stesse. Un testo stimolante, ricco di curiosità inedite, scritto in un linguaggio chiaro e accessibile a tutti.
formato: Libro
16,50 14,03
sconto
15%

L'arte di governare la carta

I libri hanno conosciuto molti spazi abitativi nel corso della storia: gli scaffali delle tavolette di Ebla, gli armari dei rotoli romani, i bauli degli arabi, la grotta di san Girolamo, l'utopica biblioteca di Warburg, le garçonnière per sola carta, le oasi nel deserto della Mauritania... In queste pagine Ambrogio Borsani ripercorre le abitudini, le regole e le follie legate al mondo del libro. Come riuscivano Rabelais e Hemingway a portarsi dietro una biblioteca in viaggio? Come erano sistemati i 50.000 libri di Umberto Eco e in cosa consiste l’ordine geologico di Roberto Calasso? Ma racconta anche cosa succede quando ci si porta in casa 350.000 libri in un colpo, come ha fatto la signora Shaunna Raycraft. E nella letteratura come vengono usate le biblioteche? Thomas Mann, Stendhal, Elias Canetti, Alessandro Manzoni, Jean Paul, Rudolph Töpffer, Robert Musil, Georges Perec, Luigi Pirandello e molti altri scrittori hanno creato straordinarie pagine di letteratura ambientate nelle biblioteche. Ci sono stati inoltre teorici come Melvil Dewey che hanno inventato sistemi per ordinare i libri nelle biblioteche pubbliche. Ma per quelle di casa? Ripercorrendo la storia dell'ordine e del disordine, L’arte di governare la carta indica alcuni criteri per rendere più armonica la convivenza con i libri, soprattutto quando i volumi che chiedono cittadinanza nel nostro appartamento sono troppi.
formato: Libro
20,00 17,00
sconto
15%

E-commerce per editori e librai

Come si organizza un’attività di vendita online? Quali sono i vantaggi? Come sfruttare al massimo le potenzialità dei social network? E nello specifico, che caratteristiche deve avere l’e-commerce applicato al mondo del libro? A queste e a molte altre domande risponde il volume di Letizia Fabbri e Davide Giansoldati che, forti della loro esperienza diretta sul campo, forniscono molti consigli pratici per chi opera in questo settore. Con un linguaggio chiaro ed efficace i due autori, esperti di editoria, e-commerce e marketing online, guidano il lettore nei meandri della web analytics, dell'email marketing e della fidelizzazione dei clienti. Completano il volume una serie di studi di casi significativi per vedere come ottimizzare i risultati, un glossario dei termini più utili per orientarsi nel mondo dell’e-commerce e una bibliografia ragionata. Uno strumento prezioso e completo, indispensabile per tutti coloro che già operano (o desiderano farlo) nel mondo editoriale e della vendita del prodotto libro.Maria Letizia Fabbri ha lavorato come editor in un importante gruppo editoriale per oltre dieci anni, osservando da vicino i cambiamenti e le sfide che il web 2.0 ha imposto all’intera filiera dell'editoria, dalla produzione alla vendita. Ora lavora come account manager in DGLine, web agency specializzata nello sviluppo di progetti web ed e-commerce per l’editoria.Davide Giansoldati ha oltre vent’anni di esperienza su internet, marketing online e e-commerce. Come CEO di DGLine, ha creato Biblos, la soluzione e-commerce per l'editoria, e Bsuite, ERP di nuova generazione dedicato a editori e librai. Grazie alla sua esperienza sviluppa piani di comunicazione sui social network e progetta soluzioni vincenti per l'e-commerce.
formato: Libro
23,50 19,98
sconto
15%

Book Number: uno strumento per l'organizzazione delle collezioni

Numero di libro (book number) è un’espressione e un concetto poco conosciuto in Italia, ma sulla cui fondamentale importanza per un corretto funzionamento della biblioteca si sono espressi famosi bibliotecari come Henry Bliss e S.R. Ranganathan e con il quale si sono cimentati pilastri della biblioteconomia mondiale come Charles A. Cutter e Melvil Dewey. Il numero di libro è quella parte della segnatura di uno specifico documento che consente di distinguerlo e ordinarlo tra i documenti con lo stesso numero di classe. Il volume, primo in Italia mai pubblicato sull’argomento, si propone di offrire al lettore innanzi tutto una definizione chiara e un inquadramento terminologico e teorico del numero di libro (e del numero di chiamata, di cui fa parte). Attraverso una ricostruzione storica viene poi offerta al lettore un’ampia panoramica dei maggiori sistemi per l’assegnazione del numero di libro pubblicati fino a oggi, sia con esempi di applicazione di ciascun sistema che attraverso due Appendici che contengono estratti dalle tavole dei principali sistemi internazionali, in modo da evidenziare le diverse tecniche utilizzate e gli obiettivi perseguiti da ciascuno di essi. Infine, vengono fornite alcune linee guida per l’adozione di politiche di assegnazione del numero di libro nella singola biblioteca o nel sistema bibliotecario, in relazione alle singole necessità e ai diversi scopi che ci si prefigge.
formato: Libro
18,00 15,30
sconto
15%

In evidenza

I più venduti

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.