Il tuo browser non supporta JavaScript!
Dal 1974 al servizio delle biblioteche, degli operatori del libro e dell'informazione
Ricerca avanzata
0

Il Master Professione editoria ha recensito "Come lo scrivo"

Recensione di: Come lo scrivo?
20.05.2019
Messi al bando i catastrofismi sulla presunta, inarrestabile decadenza dell’idioma nazionale, Donata Schiannini, da storica della lingua ed esperta lessicografa, si propone di dimostrare che “l’Italiano sta bene”, con buona pace dei puristi della grammatica. Obiettivo centrato in pieno e per di più con delicata (auto)ironia, in un testo che tutti gli italiofoni farebbero bene a tenere tra le polverose grammatiche.

Continua a leggere qui.

Come lo scrivo?

Guida pratica a una lingua che cambia

di Donata Schiannini

editore: Editrice Bibliografica

pagine: 304

Questo libro, ricco di spunti e sollecitazioni, è diviso in due parti. Nella prima un breve saggio parte dall’analisi dell’origine e dello sviluppo della nostra lingua fino alla formazione di un idioma nazionale, analizzando gli elementi unificatori, il ruolo di libri, giornali, mezzi di comunicazione, senza dimenticare grandi fenomeni sociali come l’immigrazione interna e la riforma della scuola media. L’autrice si sofferma poi sulla lingua delle istituzioni, il “difficilese”, i neologismi e i termini obsoleti, per giungere alla constatazione che l’italiano “va dove vuole, senza lasciarsi condizionare da tutti quelli che si preoccupano di salvarlo da pericoli inesistenti”.La seconda parte ha un taglio pratico e raccoglie circa 600 termini, fornendo le risposte a molte curiosità sulla corretta formazione del plurale, sull’equivalente femminile di parole in uso soprattutto al maschile, sulla coniugazione di verbi “strani” e sulle indecisioni più comuni. Completa il volume un’appendice dedicata alla pronuncia corretta.
20,00 17,00

Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.