Il tuo browser non supporta JavaScript!
Dal 1974 al servizio delle biblioteche, degli operatori del libro e dell'informazione
Ricerca avanzata
0

Attenzione, controllare i dati.

Presentazione del volume di Maurizio Vivarelli, "La lettura. Storie, teorie, luoghi"

Dove

via Mazzini n. 40 Torino

Quando

giovedì 13 dicembre 2018
dalle 18.00 alle 19.30
Il volume verrà presentato e discusso da Giulio Lughi (Università di Torino) e da Marco Pautasso (Salone internazionale del libro di Torino).

Maurizio Vivarelli, docente di Biblioteconomia e bibliografia all’Università di Torino, prende in esame, con una prospettiva panoramica, i diversi punti di vista che si occupano della lettura, una delle pratiche fondative della nostra tradizione culturale e della nostra personale esperienza di vita. La lettura viene dunque analizzata con gli strumenti della storia, della teoria della letteratura, delle neuroscienze, ma anche nel suo essere una attività da gestire, comunicare, promuovere, valutare, per contribuire in tal modo al miglioramento del benessere individuale e sociale. Tra i molti argomenti trattati vanno ricordate inoltre le voci di tre grandi scrittori (Marcel Proust, Virginia Woolf, Primo Levi) che alla lettura hanno dedicato pagine di grande intensità. Il volume include anche una ampia selezione di immagini che documentano l’evoluzione dei modelli di rappresentazione visiva della lettura, dalle sue forme originarie ed arcaiche alle trasformazioni profonde che ne stanno modificando il profilo in ambiente digitale.

L’incontro è organizzato dalla Associazione Culturale Collezione Piero Marengo – Progetto libro animato e d’artista.

La lettura
Storie, teorie, luoghi
Maurizio Vivarelli
La lettura, nella sua affascinante complessità, è una delle pratiche su cui si fondano aspetti centrali della nostra tradizione culturale e anche, su scala individuale, elementi essenziali della nostra vita emotiva e intellettuale. L’obiettivo di questo libro è quello di accostarsi al tema della lettura, alle sue multiformi implicazioni, a partire da una prospettiva ampia, plurale e panoramica, secondo una modalità che si radichi nelle specificità dei linguaggi specialistici e che, contestualmente, non abbandoni il desiderio, e la visione, di uno sguardo unitario e olistico. Della lettura, dunque, sono prese in esame le linee di evoluzione storica, la configurazione del testo, dell’ipertesto, del lettore, tutte in via di profonda trasformazione; e, ancora, gli apporti recenti delle neuroscienze e gli esiti, intimi e introspettivi, delle classiche riflessioni di autori come Marcel Proust, Virginia Woolf, Primo Levi. Il volume si occupa anche della dimensione pragmatica della lettura, della sua promozione e della sua valutazione, dando conto delle più aggiornate e significative esperienze e metodologie. Ne emerge dunque una rappresentazione che è specchio fedele della complessità dell’atto, connesso alla rete dei suoi fondamenti arcaici e originari e nello stesso tempo disteso nelle pratiche della vita quotidiana di ognuno di noi.


Inserisci un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con un asterisco*

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.